Home Automobilismo Formula 1 Schumacher – di padre in figlio
Schumacher – di padre in figlio
0

Schumacher – di padre in figlio

0
0

Schumacher – la prossima generazione”.  L’emittente tedesca RTL ha realizzato uno splendido documentario su Mick Schumacher  in cui  Schumi Junior racconta i suoi esordi  con papà Michael“Spero che mio figlio uomo diventi un giocatore di tennis oppure un giocatore di golf o altro” disse Michael Schumacher parlando del figlioletto di sette anni in un’intervista del 2006 “Se però  vorrà fare il pilota, allora lo farà e non sarò in grado di fermarlo”.  Parole profetiche.  Mick vuole e anche Mick lo fa! Il documentario “Schumacher – la prossima generazione” guarda al passato, al presente e al futuro .

Michael non ha mai ostacolato il cammino di Mick. Quando Mick scoprì il karting durante la sua infanzia, il padre lo sfidò “Mio babbo mi chiese se volevo farlo professionalmente o solo per divertimento, a livello di hobby” dice Mick a RTL “Certo! Gli risposi, voglio farlo professionalmente”.

Quest’anno Mick Schumacher si è laureato Campione Europeo di Formula 3 ed ora il confronto con “Schumi” è inevitabile. 

“Non mi dispiace, mi confronto sempre con il meglio. Mio padre è il migliore ed è anche il mio idolo – afferma Mick visibilmente commosso –  Essere il figlio di un così grande campione presenta dei vantaggi perché ovviamente apre delle porte e quindi rende alcune cose più facili. In macchina però sono da solo e quando sono a volante sta a me dimostrare le capacità“.

Il titolo in Formula 3 ha scatenato la fantasia dei fan che sognano già il giovane Schumacher in Formula 1. Il Campione del Mondo Lewis Hamilton non ha dubbi “Vedremo presto il nuovo Schumacher in Formula 1, sono sicuro al 100%. Arriverà grazie al nome ma soprattutto  al suo grande talento, come suo padre”. Ed anche il boss del team Ferrari, Maurizio Arrivabene, sarebbe felice “Come si può dire di no ad un nome così a Maranello?”

Se, anzi, quando Mick arriverà in Formula 1 si commuoveranno in tanti  e se dovesse riuscire veramente a gareggiare in Ferrari come papà Michael, beh…scenderebbero tante lacrime: nel paddock, sugli spalti e davanti ai televisori.    

Tratto da www.rtl.de –  © Imago Sportfotodienst