Home Emozioni Storie Intervista a Nicole Cicillini, il nome nuovo del motociclismo italiano
Intervista a Nicole Cicillini, il nome nuovo del motociclismo italiano
0

Intervista a Nicole Cicillini, il nome nuovo del motociclismo italiano

0
0

Il motociclismo è sempre più rosa. Con il titolo mondiale di Ana Carrasco il tema del motociclismo femminile è diventato di grande attualità. Ci sono sempre state alcune donne veloci nella storia del motociclismo. Tra le italiane, negli anni ’90 brillò Daniela Tognoli che partecipò a 9 gran premi del Motomondiale classe 125cc, poi salirono alla ribalta Samuela De Nardi, Alessia Polita, Letizia Marchetti ed altre ancora.

Il nome nuovo del motociclismo italiano femminile ora è Nicole Cicillini. Ha 19 anni, vive a Ladispoli, ed in ottobre ha vinto il Trofeo Centro Italia Velocità classe Supersport 300 in sella alla Yamaha R3 del team “Crazy Old Man”. È  il primo successo femminile in un campionato motociclistico nazionale settore velocità.

Nicole Cicillini ha conseguito il diploma da ragioniera, nella vita quotidiana lavora e  nei week-end insegue i suoi sogni

Dopo il titolo conquistato nel 2018, quali sono i tuoi programmi per il 2019?

“Parteciperò alla Yamaha R3 Cup ed alla Coppa Italia. Il mio obbiettivo è fare più esperienza possibile”

Progetti a medio e lungo termine?

“Mi piacerebbe approdare alla classe 300, come Ana Carrasco”.

Confessa, pensi anche al motomondiale?

“Certo, ci penso eccome. È il mio sogno! Mi piacerebbe tantissimo gareggiare un giorno in Moto 3 poi riuscire ad arrivare in MotoGP”.

A quali piloti ti ispiri?

“In ambito femminile a Letizia Marchetti, Maria Herrera ed Ana Carrasco”

Tra gli uomini?

“Faccio il tifo per Valentino Rossi però stimo molto anche Marc Marquez”.

Per una ragazza è più difficile riuscire ad emergere in gara?

“In parte sì perché contro le ragazze gli uomini ci mettono sempre il doppio della cattiveria agonistica. Essere battuti da una ragazza scoccia sempre di più quindi moltiplicano l’impegno. Quando li batto però vengono subito a congratularsi ed a fine gara siamo tutti amici”.

Marianna Giannoni