1. Home
  2. Moto
  3. Esteri
  4. Filippo Palazzi “Marquez è il mio modello”
Filippo Palazzi “Marquez è il mio modello”
0

Filippo Palazzi “Marquez è il mio modello”

233
0

Filippo Palazzi è uno tra i giovani più prometti del motociclismo internazionale.

Ha 15 anni, vive in provincia di Pesaro e si è subito messo in evidenza nella prima prova dell’European Talent Cup all’Estoril. In gara-1 si è classificato 6° dopo una rimonta dal 23esimo posto in griglia mentre in gara 2 è caduto all’ultimo giro mentre lottava per le primissime posizioni.

Il suo talent scout è un personaggio molto noto: Guido Mancini.

“È come un nonno – racconta Filippo – lo conosco fin dal quando correvo con le moto Ohvale. Mi ha sempre seguito e per me è veramente come uno di famiglia”.

Chi ti ha trasmesso la passione per le moto? Tuo padre?

“Nessuno. A mio padre non piacevano le moto mentre mia mamma ha una paura tremenda. A mio padre avevano regalato una minimoto cinese ma non sapeva cosa farsene, non pensava di usarla. Io ci sono salito che avevo 2 anni e da quel giorno non sono più voluto scendere dalle moto. La prima volta siamo andati a provarla in un piazzale e mi ero fatto un po’ male ma invece di scoraggiarmi ho voluto la tuta e sono volto tornare in sella prima possibile. A quel punto siamo andati in pista e mio padre mi ha comprato una minimoto migliore. Ho poi vinto un Campionato Italiano di Minimoto, i regionali, sono passato sulle Ohvale, ho gareggiato nel CIV Pre Moto3 ed ora eccomi qua nell’European Talent Cup”.

Domanda d’obbligo. Chi è il tuo pilota preferito?

“Mi ispiro a Marc Marquez. Mi piace come pilota e come persona. Lo so che non tutti gli italiani la pensano come me però mi piace perché è uno determinato, che va per la sua strada”.

Il tuo obbiettivo stagionale?

“Per me l’ideale sarebbe classificarmi tra i primi dieci. Ci sono 70 piloti, di 18 nazioni. Il livello è altissimo e non penso di poter ambire al successo”.

In futuro?

“L’anno prossimo vorrei partecipare al FIM CEV, il Mondaile Junior Moto 3. Amo gareggiare in Spagna, mi piace di più rispetto all’Italia”.

(233)