Home Automobilismo Auto Esteri Markelov regala il guanti usati a Montecarlo ad un giovane fan
Markelov regala il guanti usati a Montecarlo ad un giovane fan
0

Markelov regala il guanti usati a Montecarlo ad un giovane fan

32
0

Read post in: en

Tanti fans scrivono, o dicono, che contattare un pilota sia molto complicato al giorno d’oggi: “un tempo era più semplice, con i social invece è quasi impossibile, non ti rispondono mai…”. Esistono tantissimi siti internet dove è possibile acquistare gadget, accessori, repliche di caschi e tute, ma in quanti preferiscono avere un aggiuntivo originale usato dai piloti stessi? Penso tutti. Questa è la bellissima storia di Andrea, un ragazzo di quasi 18 anni, Artem Markelov il Team MP Motorsport.

Il pilota russo era tornato a Monaco in Formula 2, che lo ha visto protagonista dal 2014 al 2018, con il team olandese MP al posto di Jordan King, impegnato nella 500 Miglia di Indianapolis. Artem vanta nel proprio palmares nove vittorie ed il titolo di vicecampione nel 2017. Di queste nove vittorie, ben due le ha ottenute nella Feature Race di Montecarlo. 

Andrea, da ottimo fan, opta per scrivergli via social per complimentarsi del suo ritorno, ma durante il fine settimana accade l’impossibile: Artem risponde al suo messaggio e iniziano a conversare. Tra i due si istaura subito un ottimo feeling che si affina nel corso del venerdì e del sabato. Al termine del fine settimana Andrea decide di sentire nuovamente il pilota russo, dopo il podio sfumato in Gara 2, la risposta non tarda ad arrivare. Markelov rimane colpito dalla passione di questo giovane ragazzo e opta per fargli un regalo da stropicciarsi gli occhi.

Nel giro di pochi giorni riesce a fargli arrivare a casa sua i guanti da corsa, autografati, utilizzati da Artem stesso nel weekend di Monaco!

Questa è davvero una storia con il lieto fine, con lo stupore di Andrea che non si sarebbe mai aspettato una sorpresa del genere. Per la cronaca .. il giovane ragazzo è il sottoscritto. “Ringrazio di cuore Artem Markelov e MP Motorsport per quanto fatto, non vedo l’ora di trovarvi a giro per il paddock e conoscervi di persona. Quello che avete fatto per me è davvero speciale, grazie perché non avevo mai incontrato persone stupende come voi”.

Andrea Periccioli

(32)