Home Motociclismo C.I.V. Pirro “Sono a disposizione della Ducati per cercare di essere vincenti in MotoGP e SBK”
Pirro “Sono a disposizione della Ducati per cercare di essere vincenti in MotoGP e SBK”

Pirro “Sono a disposizione della Ducati per cercare di essere vincenti in MotoGP e SBK”

99
0

Michele Pirro è semplicemente perfetto per la Ducati. Bravissimo nello sviluppo delle moto, umile, professionale, misurato nelle dichiarazioni. Domina il Campionato Italiano Superbike ma resta con i piedi per terra e pensa unicamente agli interessi della Casa di Borgo Panigale.

Pirro sembra più un dirigente che un pilota. Antepone gli interessi della Ducati ai suoi sogni, alle sue aspirazioni.

“Sono contento del week-end di Misano – afferma Pirro – abbiamo confermato la velocità che avevamo alle prime gare quando la moto era all’inizio ma condizioni erano di fresco quindi migliori. Con il caldo non avevamo informazioni. Avevamo sofferto molto ad Imola quindi è stato importante confermare che siamo competitivi e sia sulla pista asciutta che bagnata. A Imola l’Aprilia con Savadori era stata molto veloce quindi eravamo un po’ preoccupati. Sono felice di come sta andando, del rapporto che ho con il team Barni e delle prestazioni della V4R. E’ chiaro che c’è sempre da fare ma non molliamo”.

La superiorità è quasi imbarazzante.

“La gente pensa sempre che abbiamo il mezzo superiore agli altri. In condizioni particolari in cui serve il mezzo ma anche il pilota, abbiamo dimostrato di essere comunque i più forti. Rispetto all’inizio del campionato in cui c’erano anche altre Ducati vicino alla mia, adesso la gara di Misano ha confermato che anche l’Aprilia, Suzuki e Yamaha hanno un buon pacchetto. Penso non sia giusto sottolineare che Pirro ha la Ducati ufficiale, ma che il pacchetto Pirro-Ducati insieme è migliore degli altri.

A livello tecnico quello che ho io, lo hanno anche gli altri piloti, a cominciare dal mio compagno di squadra ma anche le Ducati di Cavalieri e Russo. L’Aprilia ha dimostrato sia a Imola che a Misano sull’asciutto di non essere poi da meno e quindi è chiaro che essere in testa mi rende felice. sono nel CIV da tanti anni di CIV, ho cambiato gomme, cambiato moto, ma sono sempre al top”.

Hai già ipotecato il titolo, ora qual è il tuo obbiettivo?

A livello di classifica sono messo bene. Ora vorrei vincere più gare possibili“.

Michele Pirro

In attesa di festeggiare il titolo tricolore parteciperai al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini di MotoGP come wild card.

“Questo appuntamento è molto importante perché non correndo tutte le gare in MotoGP voglio cercare di fare il massimo. Al Mugello mi sono classificato settimo girando con un buon passo. Spero di fare altrettanto, o addirittura meglio a Misano ma sarà durissima perché il livello del Mondiale MotoGP è altissimo. Devo restare concentrato e dare massimo supporto allo sviluppo della Ducati MotoGP e Superbike. Sono a disposizione dell’azienda per cercare di essere competitivi e vincenti in tutti 2 i Mondiali. Siamo secondi in entrambi i campionati. Da un lato abbiamo Marquez che è un fenomeno dall’altra Rea ha sfruttato gli errori di Bautista ma non dobbiamo mollare perché fino all’ultima gara, all’ultima bandiera a scacchi, tutto può succedere”.

Foto Dario Avancini realizzate con Olympus OM-D E-M1X

Marianna Giannoni

(99)