Home Automobilismo Pista Giovani stelle – I piloti italiani di kart brillano a livello mondiale
Giovani stelle – I piloti italiani di kart brillano a livello mondiale
0

Giovani stelle – I piloti italiani di kart brillano a livello mondiale

9
0

Lorenzo Travisanutto, Gabriele Minì, Kimi Antonelli… Nel mondo dei kart i piloti italiani brillano come non mai.

Lorenzo Travisanutto il mese scorso si è aggiudicato il Campionato del Mondo della categoria OK sul circuito Powerpark di Alaharma, in Finlandia.

Ha 20 anni, vive a Spilimbergo, ed è al suo secondo titolo mondiale consecutivo dopo quello  vinto nel 2018  in Svezia, a Krtistianstad. Travisanutto quest’anno si è anche laureato  Campione Europeo OK a Le Mans lo scorso 21 luglio.

Ai vertici del kartismo internazionale anche il quattordicenne Gabriele Minì, ottavo nel Mondiale OK e secondo nel Campionato Europeo. Nel 2018 si era laureato campione d’Europa FIA Karting Junior 2018 ed è riuscito a bissare questo risultato suo primo anno nella massima serie. Gabriele Minì riceverà il trofeo Rookie of the Year 2019 alla cerimonia di premiazione del FIA Karting Awards il 7 dicembre a Parigi.

Ad altissimi livelli anche il dodicenne bolognese Kimi Antonelli, quinto nel Campionato del Mondo OK-Junior, con il team Rosberg Racing Academy su KR-Iame-Vega. Kimi quest’anno ha vinto inoltre il titolo di classe nella WSK Euro Series ad Adria ed il Campionato Italiano.

Da non dimenticare poi Cristian Bertuca, nono nel Campionato del Mondo OK-Junior

L’Italia ha dunque tanti giovani promettenti nei kart ma è difficile dire se approderanno un giorno in Formula 1. Lorenzo Travisanutto ha 20 anni ed è la stella più brillante del kartismo mondiale ma al momento non ha il budget neppure per gareggiare in Formula 3. Gli altri ragazzi sono più giovani e certamente hanno più speranze.  Il particolare Kimi Antonelli, già baby pilota del vivaio Mercedes.

Marianna Giannoni

(9)