Home Motociclismo MotoGP Il Ministero del Tesoro Spagnolo costringe i piloti a pagare le tasse in Spagna
Il Ministero del Tesoro Spagnolo costringe i piloti a pagare le tasse in Spagna
0

Il Ministero del Tesoro Spagnolo costringe i piloti a pagare le tasse in Spagna

45
0

I piloti spagnoli di MotoGP saranno obbligati a pagare le tasse nel loro paese di origine, anche se vivono all’estero. Il Ministero del Tesoro esaminerà in particolare la situazione dei piloti che abitano ad Andorra.

Chi vive ad Andorra? Maverick Vinales, Alex Rins, Aleix Espargarò, Joan Mir, Pol Espargaró e Tito Rabat.


Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo hanno preferito trasferirsi in Svizzera ed è più difficile per il Ministero del Tesoro monitorare le loro situazioni.

Marc Márquez? Il campione del mondo è l’unico che ha mantenuto la sua residenza a Cervera, la sua città natale.

La maggior parte dei piloti, tra l’altro, ha venduto le proprie proprietà in Spagna per ridurre al minimo le relazioni con il paese d’origine.

Nel caso dei piloti di MotoGP comunque è difficile controllarli. Non tutte le loro entrate provengono dalle gare, ma i piloti hanno anche vari contratti pubblicitari. Il Ministero del Tesoro Spagnolo ha analizzato a lungo i contratti dei piloti per distinguere le entrate derivanti dalle pubblicità sul casco, sulla tuta, dagli ingaggi dei team, dai premi… I piloti che vivono fuori dalla Spagna, in particolare con residenza ad Andorra, saranno costantemente monitorati.

Tratto da Motosan.es

Foto:MotoGP

(45)