Home Automobilismo Rally Intervista a Tobia Cavallini – il pilota, il direttore della Toyota Driving Academy e… l’amico di Kubica
Intervista a Tobia Cavallini – il pilota, il direttore della Toyota Driving Academy e… l’amico di Kubica
0

Intervista a Tobia Cavallini – il pilota, il direttore della Toyota Driving Academy e… l’amico di Kubica

607
0

Tobia Cavallini è uno tra i piloti di rally più stimati del panorama italiano. Da qualche anno ha lasciato l’attività agonistica e dirige la Toyota Driving Academy. Grande amico di Robert Kubica, Cavallini è un emblema di passione e professionalità.

Tobia, facciamo un excursus dai tuoi esordi ad ai giorni nostri. I momenti salienti della tua carriera?

Diciamo che ho fatto molta gavetta, anche se altalenante, attraverso i vari trofei monomarca dell’epoca:  Fiat 500 e Citroen Saxo. A fine 2000 ho avuto la possibilità di salire su una vettura WRC con la quale, dopo il debutto al Rally di Monza, ho fatto molto bene al Motor Show. Questo mi ha permesso di ricevere come premio il Rally di Montecarlo, praticamente un sogno! Negli anni successivi ho partecipato più o meno costantemente ai vari campionati italiani.

Quale manager ha recitato il ruolo più importante nella tua carriera?

Francamente non ho mai avuto dei veri e propri manager e quelli che si sono approcciati in tal senso, di solito hanno cercato principalmente di approfittarsi della situazione. Nello specifico invece ho avuto un carissimo amico, Riccardo, che mi ha sempre consigliato e supportato in tutto”.

La tua vittoria più bella?

Ricordo con molto piacere la vittoria al Rally Appennino Reggiano 2006 con la Subaru WRC 99, stagione in cui siamo stati in lotta per il campionato fino alla fine con una vettura bella ma abbastanza datata”.

Da pilota a uomo Toyota. Com’è cambiata la tua via negli ultimi anni?

Diciamo che parallelamente all’impegno come pilota, nel quale ho sempre cercato di approcciarmi in modo molto professionale, ho fatto l’istruttore. Da inizio 2018 l’esperienza da istruttore si è decisamente evoluta ed è iniziata la collaborazione con Toyota Motor Italia attraverso la gestione della “Toyota Driving Academy”, la loro scuola di pilotaggio ufficiale. Ovviamente la mia vita è cambiata radicalmente per impegni e responsabilità ma con altrettanta soddisfazione. Di fatto sono molto contento di questa partnership che spero continui ad evolversi sotto tutti gli aspetti”.

Nostalgia dei rally?

I rally sono la mia grande passione ed ovviamente mi mancano, nello specifico mi manca l’adrenalina che genera guidare quel tipo di auto. Ovviamente quando capita l’opportunità cerco di salire in auto anche se non è mai facile. Inoltre per quanto riguarda Toyota, i successi nel WRC hanno portato all’arrivo della nuova Yaris GR, un piccolo mostro! Arriverà in Italia a fine anno e quindi chissà… “

Cavallini, sappiamo che sei amico di Robert Kubica. Lo rivedremo protagonista?

Con Robert siamo molto amici, oltre alle auto condividiamo la passione per la bici e spesso ci alleniamo insieme. Beh che dire, per quanto riguarda il pilota è assolutamente un talento straordinario ed è un peccato che sia capitato alla Williams nel loro peggior anno della storia. Sono sicuro che quest’anno si rifarà alla grande sia quando guiderà in Formula 1 che con il DTM. La sua è veramente una storia da film fatta di passione e tantissima determinazione. Un vero fenomeno!

Marianna Giannoni

(607)