Home Motociclismo C.I.V. Il CIV torna in pista. Riflettori puntati su Michele Pirro
Il CIV torna in pista. Riflettori puntati su Michele Pirro
0

Il CIV torna in pista. Riflettori puntati su Michele Pirro

68
0

Dopo un lungo periodo convulso, finalmente il motociclismo riparte. Questo fine settimana al Mugello il CIV, Campionato Italiano Velocità, darà il via alle danze di un’estate che si prospetta caldissima.

Saranno in tutto 136 i piloti a scendere in pista, 221 considerando gli iscritti al Trofeo National Trophy e alla noenata Womens Cup. Numeri importanti in seguito alla ben nota crisi sanitaria, che ha causato non pochi problemi in ambito economico alle squadre. Il campionato si snoderà su quattro appuntamenti: Mugello, Misano, Imola e Vallelunga

In Superbike è caccia aperta al pluricampione Michele Pirro (Barni Racing). Il tester Ducati è apparso assai competitivo nei test di qualche settimana fa in sella alla Panigale V4 ed è ansioso di conquistare il quarto titolo italiano SBK consecutivo. Ma occhio alle possibili sorprese, a partire dal compagno di squadra Samuele Cavalieri.

Scorrendo la entry list, il Team Nuova M2 Racing schiererà sull’Aprilia RSV4 gli esperti Lorenzo Savadori e il vincitore 2019 del National Trophy 1000 Eddi La Marra. Senza tralasciare i ritorni nel CIV del Team Althea con il campione SuperSport 2019 Lorenzo Gabellini, molto veloce nei test con la nuovissima Honda Fireblade CBR 1000RR-R SP, e di Alessandro Delbianco. Quest’ultimo, dopo una sfortunata parentesi nel Mondiale Superbike, ha deciso di rilanciare le proprie quotazioni di carriera con la BMW del team DMR Racing. Vorranno sicuramente dire la loro anche i vari Matteo Baiocco, campione di categoria nel 2016, Lorenzo Zanetti, Kevin Calia, con l’unica Suzuki in griglia, Luca Vitali, Alessandro Andreozzi, Fabio Menghi ed Andrea Mantovani.

La SuperSport si conferma una categoria ben nutrita di pilota, pronta a regalare spettacolo coma da diverse stagioni a questa parte. In primissima fila si trova l’esperto Massimo Roccoli, alla ricerca del settimo sigillo di categoria. Ovviamente gli avversari saranno i soliti Marco Bussolotti, il campione SS600 2017 Davide Stirpe, Stefano Valtulini e Kevin Manfredi. Vanno citati anche i vari Luca Bernardi, quest’anno tra le fila del Team campione in carica di Alessio Corradi, Luca Ottaviani e Roberto Mercandelli. Saranno di ritorno tra le 600 Matteo Ciprietti e Alessandro Nocco

Foltissime le griglie di Moto3 e SuperSport 300, categorie che mettono in mostra i migliori giovani talenti del nostro motociclismo. Nella prima, accanto a piloti come il  Campione Italiano Moto3 2018 Kevin Zannoni, i due alfieri del team TM Nicola Carraro e Alessandro Morosi, Elia Bartolini, Lorenzo Bartalesi ed il talentuoso Omar Bonoli, potremo osservare i giovanissimi provenienti dalla PreMoto3.

Dopo averli visti nella entry class del CIV, ci si aspetta grandi cose dal Campione PreMoto3 2019 Luca Lunetta, da Filippo Bianchi e Matteo Patacca. Nella SS300, rientreranno tra i protagonisti Kevin Arduini, Emanuele Vocino, Samuele Marino, il Campione Italiano 2018 Manuel Bastianelli e Nicola Bernabè, il più veloce nelle prove del Mugello. 

Il round toscano e i successivi, inoltre, vedranno all’opera alcune wild card di caratura internazionale. A Misano, il 25-26 luglio, in Superbike ci sarà il noto Xavi Fores con la Kawasaki del Team Puccetti che, per l’occasione, porterà con sè in SuperSport il campione mondiale 2017 di categoria Lucas Mahias e Phillip Oettl. Al Mugello, invece, nella categoria riservata alle 600cc, saranno in pista il nostro Andrea Locatelli con la Yamaha del Team Evan Bros, vincitore della tappa di apertura a Phillip Island, e Bjorn Estment, volto noto nel BSB British Superbike. Nella SS300, invece, attenzione a Mika Perez, vice-campione 2018 del mondiale di categoria.

I motori si accenderanno questo venerdì con i primi turni di prove, al sabato Gara 1 e domenica Gara 2. L’accesso al circuito è riservato ai soli addetti ai lavori e ai membri delle testate giornalistiche, ma le premesse per gustarsi in televisione delle belle gare ci sono tutte.

Andrea Periccioli

in copertina: foto di repertorio di Dario Avancini

(68)