Home Motociclismo C.I.V. CIV Mugello – Zannoni e Bernardi fanno la “voce grossa”. Uno a uno tra Pirro e Savadori
CIV Mugello – Zannoni e Bernardi fanno la “voce grossa”. Uno a uno tra Pirro e Savadori
0

CIV Mugello – Zannoni e Bernardi fanno la “voce grossa”. Uno a uno tra Pirro e Savadori

66
0

Si è da poco concluso il primo dei quattro weekend stagionali del Campionato Italiano Velocità, svoltosi sul circuito del Mugello. Nonostante un’attesa così lunga tra la fine della scorsa annata di gare e l’inizio di quella attuale, molti pronostici della vigilia sono stati rispettati.

Moto3

In Moto3 il grande favorito della viglia era Kevin Zannoni, già protagonista nelle scorse stagioni e passato quest’anno allo junior team Gresini. “Zanna” non ha deluso le aspettative, vincendo da dominatore gara 1 e dando prova della sua eccellente condotta di gara nella seconda manche, dove ha nuovamente trionfato battendo un ex pilota del mondiale come Vicente Perez. Molto bene anche Alberto Surra, Nicola Fabio Carraro ed Elia Bartolini, tutti in piena lotta per le posizioni da podio. 

Promosso a pieni voti anche il giovanissimo esordiente Luca Lunetta, che con un settimo ed un sesto posto ha dimostrato di trovarsi a suo agio anche con le Moto3, in attesa dell’inizio della Red Bull Rookies Cup.

Superbike

Passando alla Superbike, sembrava che Michele Pirro, quattro volte campione della categoria, potesse avere vita facile nonostante una concorrenza agguerrita. In realtà, per quanto il pilota del team Barni sia andato fortissimo, è Lorenzo Savadori a lasciare il Mugello da leader della classifica grazie alla vittoria in gara 1 ed il secondo posto in gara 2, vinta dallo stesso Pirro. Un trionfo a testa, quindi, per i due tester della MotoGP, mentre il giovane Samuele Cavalieri si è confermato come la terza forza in griglia. 

Lorenzo Savadori – Foto Dario Avancini

Grande equilibrio per quel che concerne il resto del gruppo, con Zanetti, Vitali e l’ottimo esordiente Lorenzo Gabellini apparsi in piena forma sulle colline toscane. Male invece Alessandro Delbianco, caduto in entrambe le gare al primo giro dopo delle buone qualifiche, mentre non ha preso parte a gara 2 Gabriele Ruiu, protagonista di gara 1, in quanto è stato squalificato per aver effettuato test non consentiti nei giorni antecedenti il weekend in questione.

Supersport

In Supersport il poleman e vicitore delle due gare era “trasparente” ai fini della classifica. Si tratta di Andrea Locatelli che, con la moto del team Evan Bros, ha corso come wild card in vista della ripresa del mondiale. Il vincitore vero e proprio di gara 1 e gara 2 è stato quindi Luca Bernardi in sella alla Yamaha R6 del Gomma Racing, squadra vincitrice lo scorso anno con Gabellini.

Grande equilibrio nelle posizioni da podio alle spalle del sammarinese, con gli specialisti della categoria Stirpe, Roccoli e Bussolotti sempre competitivi, così come Valtulini. Da segnalare anche la presenza in veste di wild card del sudafricano Bjorn Estment, che quest’anno sarà al via del British Superbike.

Belle vittorie in Supersport 300 per Nicola Bernabè in gara 1 e Nicola Settimo in gara 2, mentre tra i giovanissimi della PreMoto3 a trionfare sono stati Edoardo Michele Boggio ed Edoardo Liguori, rispetivamente in gara 1 e gara 2. 

Un Campionato Italiano Velocità che è ripartito regalando grande spettacolo tra le colline toscane, ma che ora si sposterà alla volta del Misano World Circuit Marco Simoncelli per il secondo round, che si svolgerà il weekend del 25 e 26 luglio.

Alessandro Di Moro

Foto Dario Avancini

(66)